Città sommerse, alla scoperta delle meraviglie sottomarine

Conoscete la leggenda di Atlantide? si tratta di un leggendario continente perduto, un immenso impero che era situato su un’isola nell’oceano Atlantico, di fronte alle Colonne d’Ercole. Un impero ricchissimo, organizzato, che aveva raggiunto un grado di civiltà molto elevato. Secondo il mito profondò nell’oceano tra terremoti e inondazioni. Sapete che esistono antiche città sottomarine che è davvero possibile ammirare immergendosi in profondità?

Italia: c’è una Pompei in fondo al mare

Si chiama Baia ed è conosciuta come la Pompei sommersa, proprio per sottolineare la grande quantità di reperti di immenso valore archeologico che vi si possono trovare. Per visitare questo straordinario museo sottomarino non dovrete essere necessariamente sub professionisti poiché i resti si trovano a circa 5 metri di profondità.

La città di Baia si affaccia sul meraviglioso golfo di Pozzuoli e si inserisce nel contesto dei Campi Flegrei, dove il fenomeno naturale del bradisismo ha provocato innalzamenti o abbassamenti evidenti del suolo. A partire dal 2007 Baia è diventata un’area marina protetta e le visite sono affidate a un’associazione specializzata in immersioni.

Port Royal

Se invece volete andare alla scoperta di una località peccaminosa dovete recarvi in Giamaica. Immergendovi a una profondità di 12 metri troverete Port Royal. La località era un famoso centro conosciuto dai pirati dove vi risiedevano prostitute e contrabbandieri di alcool. Nel 1692 un catastrofico terremoto ha ucciso 2000 persone facendo peraltro sprofondare la città. In molti hanno continuato a ritenere questo disastro una sorta di punizione divina.

Antiche città sottomarine: Dwarka

Gli indiani erano certi dell’esistenza di questa città che compare nelle sacre scritture e ne mancava solo la conferma pratica. Invece nei paesi occidentali si derubricava tutto a un racconto meramente religioso. Nel 2000 sono state scoperte le rovine dei possedimenti di Lord Krishna che erano stimati in circa 70 mila palazzi. Secondo la narrazione sacra lo stesso Krishna avrebbe consigliato, in punto di morte, di allontanarsi dal luogo di Dwarka perché sarebbe stato sommerso nel giro di 7 giorni dal diluvio universale.

Alessandria d’Egitto

Di fronte alle coste di Alessandria sono visibili sul fondo del mare i resti di una delle più famose antiche città sottomarine. Il più celebre è il palazzo di Cleopatra, che probabilmente è sprofondato a causa di un violento terremoto 1500 anni fa. Molti archeologi, oltre ai numerosi reperti, ritengono di aver trovato anche il tempio di Isis e proprio la tomba di Cleopatra.

La città del leone

Tra le antiche città sottomarine va menzionata la Città del Leone in Cina. Il sito, a 40 metri sul fondo di un lago, è stato costruito nel periodo di dominio della Dinastia Huan, una città dalle grandi dimensioni ed è stata  recentemente  ritrovata a causa di una costruzione di una  diga.